top of page

IL TEMPO SOSPESO (on going)
FILIPPO MANCINI
 

TRA LE MACERIE E LA NECESSITÀ DI RICOSTRUZIONE E POTER PRESTO TORNARE AD UNA VITA NORMALE, IL TEMPO IN CUI VIVE LA POPOLAZIONE CIVILE UCRAINA SI È COME FERMATO: SOSPESO TRA SPERANZA E SOFFERENZA DOVE ANCORA I CANNONI NON HANNO CESSATO DI FARE FUOCO. DA KHARKIV A LVIV VIAGGIANDO DA EST A OVEST DEL PAESE, EVIDENTI SONO LA DISTRUZIONE E GLI EFFETTI DELLA GUERRA. INTERI QUARTIERI SVENTRATI, EDIFICI DISTRUTTI, SCUOLE ABBANDONATE, PONTI E STRADE BOMBARDATE. TUTTO INTORNO, NEI CAMPI CHE UNA VOLTA VENIVANO COLTIVATI, LE MINE DISSEMINATE A MIGLIAIA SONO UNA INCOGNITA CHE NON PERMETTE PASSI FALSI. OLTRE ALLA DEVASTAZIONE MATERIALE, NEGLI OCCHI DELLE PERSONE SI LEGGONO RIFLESSI, ANCORA VIVI, I TRAUMI VISSUTI E LE PERDITE SOFFERTE. SE ALLA RICOSTRUZIONE DEL PAESE SERVIRANNO ANNI E MILIARDI DI EURO, PER POTER TORNARE AD UNA SITUAZIONE DI NORMALITÀ PRE-CONFLITTO, ANCOR DI PIÙ SERVIRANNO ALLA POPOLAZIONE UCRAINA PER RIMARGINARE LE CICATRICI PIÙ INTIME E PROFONDE. FORSE I DUE POPOLI, QUELLO RUSSO E UCRAINO, UNA VOLTA FRATELLI NON SI RICONOSCERANNO PIÙ COME SIMILI E INTERE GENERAZIONI SI DOVRANNO ALTERNARE PERCHÉ IL TEMPO POSSA RIMARGINARE E CURARE I DANNI PROVOCATI DALLA GUERRA. IN QUESTO SCENARIO È ANCORA PIÙ INCREDIBILE POTER INCONTRARE SORRISI, ABBRACCI E LA TANTA FORZA DI DONNE, BAMBINI, ANZIANI, E FAMIGLIE INTERE CHE CON I LORO AFFETTI PIÙ CARI UNA VITA IN QUALSIASI MODO E NONOSTANTE TUTTO LA STANNO GIÀ RICOSTRUENDO. GLI EFFETTI CATASTROFICI DI UNA GUERRA POSSONO FAR TIRAR FUORI DALLE PERSONE ANCHE UNA CAPACITÀ DI RESILIENZA E DI RESISTENZA MAI PRIMA CONOSCIUTA.

bottom of page