top of page

BRUNELLA
ELEONORA PANNUNZI 

BRUNELLA PRATICA EQUITAZIONE FIN DA BAMBINA. NEL 2006 LE È STATO DIAGNOSTICATO IL MORBO DI BUERGER, CHE L’HA COSTRETTA ALL’AMPUTAZIONE DELLA GAMBA SINISTRA. COME TORNARE A CAVALCARE? CON IL SUPPORTO DI MEDICI E TECNICI, BRUNELLA È RIUSCITA AD ADATTARE LA PROTESI CHE INDOSSA AI MOVIMENTI CONSUETI DELL’EQUITAZIONE; CIÒ LE HA PERMESSO DI TORNARE IN SELLA. OGGI PRATICA IL REINING, UNA DISCIPLINA EQUESTRE AMERICANA, PER CUI NEL 2018 È STATA SELEZIONATA COME CAMICIA AZZURRA AL WORLD PARA-REINING CHALLENGE DI LIONE, INVECE, NEL 2022 A VERONA, È ENTRATA IN ARENA CON IL TITOLO DI FINALISTA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI PARA-REINING.

LO SCOPO DEL PROGETTO È DI ACCOMPAGNARE L’OSSERVATORE A GUARDARE LE ABILITÀ PRIMA DELLE DISABILITÀ. IL LAVORO SI SOFFERMA SULL’UNICITÀ DEL BINOMIO TRA UOMO E CAVALLO: UNA SQUADRA IL CUI DIALOGO È TOTALMENTE BASATO SUL DELICATO E EMPATICO LINGUAGGIO DEL CORPO. “LORO CI ASCOLTANO, CI CAPISCONO, CI RESTITUISCONO LETTERALMENTE QUELLO CHE ABBIAMO PERSO”. PAROLE, QUELLE DI BRUNELLA, CHE TESTIMONIANO IL POTERE SALVIFICO DELLO SPORT.

bottom of page